Impossibile fermare le onde: infinitamente si dondolano sospirano viaggiano corrono urlano.
Impossibile vivere il momento, semplicemente perché il momento non esiste: ogni attimo include quello passato e quello che verrà appena dopo.
Come onde viviamo in un flusso continuo: si vive NEL moVImento.
Non siamo eterni, però siamo fatti di eternità.
La stessa eternità di cui sono fatte le parole, le immagini, la musica.

Post-XM



01/10/17 01:00, Post-XM

Magma infranto sulla scogliera
che circonda il mio cuore.
Il mare ci fluttua dentro,
e il fuoco rimbomba da fuori.
Dentro è solo acqua, fluida, frenetica,
si scaglia contro le pareti rocciose
che si frantumano fino a sciogliersi
tra fuoco e mare.
Un io che non si basta,
che cerca Altro senza mai trovarlo.
Va Altrove e perde
la via del ritorno.

Quando il fuoco arriva dentro,
lo senti far terra bruciata,
lo senti l'incendio che dilaga.

Poi è solo musica, sottofondo di vita.
Rifletto e mi rifletto allo specchio,
Satie mi guarda dallo schermo del PC
aperto su Youtube con Gnossienne, 5. Modéré,
e io mi rifletto in lui e mi guardo.
Rifuggo da me. Mi cerco, e non mi trovo.
Mi scopro di soppiatto,
e fuoriesco a tratti senza preavviso,
ma senza mai coincidere con me stessa,
senza arrivare all’orgasmo.
È difficile penetrarmi, mi ribello a me stessa,
mi nascondo come un topo nel sottosuolo.

Donna del sottosuolo, che fatica starti dietro.

Nessun commento:

Posta un commento